DigiTales a Panorama d'Italia

Dopo il successo di Genova, la seconda tappa del tour di Panorama d'Italia 2016 sarà nelle Marche, a Macerata, dal 20 al 23 aprile. Per scoprire il Paese da vicino, Panorama incontrerà gli imprenditori, i giovani delle start up, il mondo dell'arte e della cultura legato alla città. DigiTales sarà presente insieme all'Osservatorio di Genere e all'Associazione Moebius con il gioco 'Spot the differences'.

San Catervo ricostruito

sancatervo

DigiTales, insieme a Design for Craft e Abaco Società Cooperativa, ha contribuito alla realizzazione della Mostra 'Archeologia ed epigrafia a Macerata. Cinquant'anni di ricerche in Ateneo'. La mostra, curata da Silvia M. Marengo, Gianfranco Paci e Roberto Perna ripercorre la storia dell'attività degli archeologi e degli epigrafisti che hanno effettuato la loro ricerca tramite l'Ateneo maceratese in Italia e in molti paesi del Mediterraneo. Le tre aziende lavorando di concerto hanno ricostruito e stampato in 3D una riproduzione in scala del mausoleo di San Catervo a Tolentino. Il lavoro di ricostruzione rientra nel Progetto “Accessibilità fruitiva” che vedrà DigiTales collaborare con il Sistema Museale della Provincia di Macerata e con il Museo Tattile Omero alla realizzazione di modelli in 3D di edifici storici come la Chiesa di S. Maria della Rocca e le Terme di Septempeda. E' possibile vedere il mausoleo ed altri monumenti presenti alla mostra fino al 20 aprile presso i Musei Civici di Palazzo Buonaccorsi a Macerata.

Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background

Oculus Rift è arrivato in azienda direttamente dall'America

 

Oculus

 

 

Oculus Rift è uno schermo da indossare sul viso (in inglese HMD, head-mounted display) per la realtà virtuale. Le sue caratteristiche sono la bassa latenza e un ampio campo di visuale.

Il primo prototipo usava uno schermo da 5,6 pollici ma dopo la campagna avvenuta su Kickstarter è stato deciso di passare ad uno schermo di 7 pollici. Lo schermo LCD ha una profondità di colore di 24 bit per pixel ed è abilitato alla stereoscopia 3D.

Il campo di visione è di oltre 90 gradi in orizzontale (110 gradi di diagonale), che è più del doppio rispetto agli altri dispositivi concorrenti. La risoluzione è di 1280×800 (16:10 aspect ratio), cioè 640×800 per occhio (4:5 aspect ratio). La risoluzione sarà aumentata a 1920×1080 nella versione commerciale.

Noi l'abbiamo provato e stiamo cominciando a sviluppare dei contenuti !!!!

Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background

E se ne possono fare delle belle come ci mostra il sito italiano oculusriftitaliaculusriftitalia !

Nuovi Percorsi di Meditazione

 

Digitales in collaborazione con Webeing.net con l'ISTAO ha aperto in convegno organizzato dalla Regione Marche intitolato Il turismo religioso nelle Marche: meditazione e pellegrinaggio nei luoghi di fede e spiritualità. L’evento ha voluto suscitare l’interesse di operatori turistici e amministratori pubblici, ai vari livelli, verso le peculiarità e le culture dei territori marchigiani per una reinterpretazione originale di vecchi e nuovi percorsi spirituali. Sono gli itinerari che si legano alla storia e alle tradizioni monastiche, ai santuari e ai tanti e diversi pellegrinaggi ai luoghi sacri. Obiettivo, creare un nuovo e qualificato sistema di valori che abbia una tangibile ricaduta sull’economia e l’immagine della regione Marche. L’evento, che si è articolato in quattro momenti organizzati nei luoghi simbolo di Fonte Avellana, Abbadia di Fiastra, Loreto e Eremo di Santa Maria di Val di Sasso-Valleremita, ed è stato l’occasione per illustrare in maniera vivace e stimolante i programmi della Regione Marche per consolidare il Cluster turistico “Meditazione e Spiritualità” che costituisce una priorità nel panorama dell’offerta regionale. 

In questa occasione, Digitales Srl, Webeing.Net e l'Istao hanno presentato il progetto  “Nuovi percorsi di meditazione nei monasteri marchigiani”  - Strategie di Comunicazione Digitale per la promozione del Turismo di Meditazione.

 

Slide background
 

 

 

 

 

DigiTales entra a far parte di Playmarche Srl

Nasce PlayMarche srl la prima spin off dell'Università di Macerata

Il nuovo soggetto economico, costituito dall’Ateneo e da altre 12 aziende private, vuole sviluppare la filiera dei servizi e della produzione legata alla comunicazione e alla valorizzazione dei beni culturali attraverso il linguaggio del gioco

Si è ufficialmente costituita la prima spin-off, ossia la prima società imprenditoriale dell’Università di Macerata. PlayMarche srl, questo il nome, è un vero e proprio soggetto economico costituito dall’Ateneo, unico ente pubblico, e da altre 12 aziende private: Abaco Soc. Coop., DigiTales neo start up, Casa editrice Eli, Ett spa, Feronia Soc. Coop, Gallo Pomi srl, GeoInformatiX di Alberto Antinori, Marche è Cultura, Net cubo informatica, Integra Gestione sistemi per la cultura, Rainbow srl, Studio il Segno. Il suo scopo è quello di sviluppare la filiera dei servizi e della produzione di beni legati alla comunicazione e valorizzazione della cultura e dei beni culturali, con uno sguardo attento al turismo e alla promozione culturale del territorio in tutte le sue forme. Uno dei filoni privilegiati, a giustificare anche il nome, è il gioco, in ogni sua forma, declinato nella logica dell’edutainement. Le quote della società sono state acquistate da docenti, dottorandi e rappresentanti di ben dodici aziende.

Il percorso è iniziato più di un anno fa, quando si cominciò a parlare di un distretto culturale evoluto delle Marche e del bando che la Regione avrebbe emanato con l’obiettivo di finanziare un certo numero di progetti su base territoriale. Unimc è riuscita a creare una partnership di 51 soggetti pubblici e privati e ha presentato un progetto serio e credibile che potrebbe, nei prossimi tre anni, innovare il modo di comunicare i beni culturali nel nostro territorio. La Regione Marche ha apprezzato molto il progetto, concedendo ad esso il massimo del finanziamento. Proprio all’interno di questo più ampio progetto, coordinato da Roberto Perna, si è pensato di far nascere una spin off quale braccio operativo, ma anche come realtà autonoma, banco di prova per la sperimentazione e l’applicazione della ricerca Unimc nel campo delle politiche culturali, dei beni culturali e del turismo.
La nuova società, ospitata dall’incubatore di Unimc, supportato dall’ufficio ILO curato da Paola Bucceroni, sarà amministrata da Michele Spagnuolo in qualità di amministratore delegato, e da un consiglio di amministrazione composto, oltre che dall’amministratore delegato, da Pierluigi Feliciati (presidente); Barbara Fidanza, consigliere nominato dai soci dell’Università di Macerata; Franco Scoppolini e Irene Marini, consiglieri nominati dai soci privati. La spin off ha suscitato l’interesse di grandissimi gruppi dell’industria culturale, come Rainbow o la casa editrice Eli e di soggetti più piccoli.

Questo mix – commenta il rettore Luigi Lacchè - è molto stimolante e siamo sicuri che Unimc, attraverso la sua ricerca specializzata e i suoi giovani, potrà dare un contributo importante. Mai come in questo caso, l’unione fa la forza. Quando ho iniziato a parlare, due anni fa, dell’umanesimo che innova, questo concetto-slogan poteva apparire fumoso e un po’ velleitario. Ma dopo i nostri successi nel Distretto culturale, nel programma regionale Eureka per i dottorati industriali, nei progetti europei, esso appare più chiaro e convincente. L’attivazione del Laboratorio/incubatore d’impresa Luci e ora la nascita dello spin off Playmarche chiudono il cerchio. Yes, we can: altri spin off sono sulla rampa di lancio. Attendiamo con fiducia“.

DigiTales partecipa ad Innov-Attori

La nostra start up DigiTales ha partecipato all'evento 'INNOV-ATTORI: Nuove sfide ed opportunità dall'Europa' che si è svolta a Civitanova Marche nei giorni 5/6/7 giugno 2014. La manifestazione, promossa dalla Regione Marche – Servizio “Attività produttive, lavoro, cultura, turismo, internazionalizzazione” - P.F. Innovazione, Ricerca e Competitività dei settori produttivi, si è rivolta ad Imprese, Università, Enti locali, Associazioni di categoria anche di Paesi Europei coinvolti nei progetti di cooperazione internazionale, e si è articolata in sessioni plenarie, workshop tematici, incontri B2B sulle tematiche dell’innovazione per la crescita delle imprese, la creazione di start up e l’efficientamento dei servizi della P.A. E' stata inoltre allestita un’area espositiva (DigiTales era presente nella sezione dedicata all'ICT) con l’intento di valorizzare le eccellenze produttive del sistema Marche che si sono particolarmente contraddistinte negli investimenti in ricerca e innovazione, per la qualità progettuale, il trasferimento delle conoscenze e delle competenze specialistiche nei processi innovativi, la qualificazione imprenditoriale e professionale del capitale umano.

DigiTales vince GiSTARTUP

Giovedì 15 maggio DigiTales porta a casa un altro risultato: è tra le cinque start up vincitrici del bando 'GiSTARTUP' promosso dai Giovani Imprenditori di Confindustria Macerata in collaborazione con l'Ordine degli Avvocati e l'Ordine dei Commercialisti. La nostra azienda potrà fruire di una serie di servizi di consulenza e formazione offerti gratuitamente per il primo anno dagli enti che hanno patrocinato l'iniziativa. Anche questa volta vinciamo con il nostro progetto 'Il gioco che innova e l'innovazione che gioca', che grazie a questo premio riceve ulteriori conferme di interesse e valore, confermando che l'idea in cui crediamo è salda e può crescere... giocando!!!

Digitales Vince eCapital Business Plan Competition 2013

Mercoledì 19 marzo 2014, presso il Teatro delle Muse di Ancona, si è svolta la premiazione dei dieci progetti vincitori della tredicesima edizione del concorso E-capital Business Plan Competition, rivolto alle nuove idee imprenditoriali. Tra i team vincitori c'è anche Digitales Srl. Il nostro team si è aggiudicato uno dei dieci premi da 20000 €, messi in palio dalla Fondazione Marche, presentando il progetto dal titolo "Digitales. Il gioco che innova e l'innovazione che gioca". Utilizzando le tecniche dell’industria videoludica e i dispositivi mobili di ultima generazione, DigiTales crea videogiochi con l’obiettivo di mettere in circolo e diffondere contenuti complessi in modo semplice ed immediato, creando percorsi di realtà aumentata. L’advergame è un gioco che nasce per veicolare un messaggio pubblicitario. Utilizzando un advergame si può promuovere un prodotto, uno stile di vita, mostrare le bellezze di un territorio o raccontare la storia e la ricchezza dei nostri beni culturali in modo coinvolgente e accattivante. Attraverso l'advergame il giocatore è coinvolto e ben disposto verso il messaggio: ciò crea una connessione emotiva estremamente efficace. Il riconoscimento ottenuto darà la possibilità a Digitales Srl di sviluppare advergame volti a promuovere il territorio e le sue eccellenze, che permettano di farne scoprire le ricchezze in un modo diverso, coinvolgente e divertente.

 

Lavoro per il Comune di Ostra

Ricostruire in 3D e rendere "visitabile" un edificio che non esiste più è un lavoro lungo, difficile ma anche entusiasmante: ricerca in archivio, realizzazione di piante e prospetti e poi modellazione e programmazione del software sono solo alcuni dei momenti che hanno accompagnato questa nostra avventura. Un'avventura che DigiTales ha condiviso con l'amministrazione comunale di Ostra e con il Sistema Museale Provincia Ancona.

Ecco qua alcune immagini della ricostruzione navigabile e interattiva della Chiesa di San Giovanni di Ostra (AN). Per "vederla" dal vivo vi invitiamo a visitare il Museo "Città di Ostra" inaugurato il 13 aprile 2014.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.